Mese: Agosto 2018

Video pubblicitari mobile su Facebook

Per veicolare messaggi sui dispositivi mobile è fondamentale utilizzare formati specifici. Come già detto in un post precedente, l’usufruizione di un contenuto è completamente diversa dal desktop. Lo schermo è più piccolo, di solito non si è seduti davanti ad una scrivania e la velocità di visione di contenuti è maggiore. Secondo uno studio Facebook le creatività video specifiche per il mobile (mobile-first) hanno il 27% di probabilità in più di far aumentare il business di un brand e il 23% di probabilità in più di veicolare il messaggio adv associato con il brand, rispetto ai spot video non ottimizzati per il mobile.

Continue reading

Filed under: AdvertisingTagged with: , ,

YouTube predilige video non saltabili

Chi vuole monetizzare il proprio canale YouTube ora può inserire della pubblicità video che non può essere saltata dall’utente. Prima la possibilità di inserire questa tipologia di annunci all’interno dei propri filmati era esclusiva solo per alcuni creatori video. Questi video sponsorizzati non-saltabili (non-skippable) sono ora disponibili per tutti i videomaker abilitati ad avere pubblicità, che così potranno guadagnare di più dai propri contenuti.

Continue reading

Filed under: AdvertisingTagged with: , , ,

Nuovi dati nei report delle App Android

Google ha introdotto per Android nel Google Play Console, dove si vedono le statistiche del Google Play Store, ulteriori informazioni sulla propria App, utili al marketing per fare attività di ottimizzazione con l’obiettivo di aumentare le installazioni organiche (ASO). Per fare questo è necessario sapere come gli utenti hanno trovato l’App, soprattutto lato organico, in quanto ci sono già tanti strumenti completi per tracciare il traffico a pagamento.

Continue reading

Filed under: TecnologiaTagged with: , , , , , , ,

Influencer Marketing: quanto si guadagna con Instagram e quanto costa per le aziende?

Si sente spesso parlare di Influencer, persone più o meno famose che dovrebbero riuscire ad influenzare i consumatori nella loro scelta di acquisto di uno specifico prodotto. Le aziende possono veicolare i propri messaggi attraverso queste persone autorevoli connesse in rete tramite un profilo social (Instagram, Facebook, Twitter principalmente). Per molti questo è diventato un lavoro con guadagni molto interessanti. Secondo un report realizzato da eMarketer il giro di affari negli USA è circa 570 milioni di dollari solo su Instagram.

Continue reading

Filed under: InternetTagged with: , , , , ,