fbpx

La metà degli italiani usano gli assistenti vocali, ma non si fidano

Si stanno diffondendo sempre più gli assistenti vocali, applicazioni installate su un dispositivo digitale, con cui è possibile comunicare con la voce facendo eseguire comandi vocali. I più famosi sono Alexa di Amazon, Google Assistant, Siri di Apple e Cortana di Microsoft.

Da uno studio di Selligent Marketing Cloud, condotto interpellando 5.000 consumatori nel mondo, risulta che il 45% della popolazione globale e il 49% della popolazione italiana li utilizza.

Emerge però che il 69% dei consumatori (il 50% in Italia) trova “inquietante” ricevere annunci basati su dati raccolti attraverso conversazioni captate, senza esplicito coinvolgimento, da assistenti vocali.

Più giovane è il consumatore, più è incline a credere di essere ascoltato a sua insaputa: il dato spazia dal 58% per la Gen Z (18-24 anni), al 36% per i Baby Boomer (55-75 anni).

C’è quindi ancora molto da fare lato trasparenza. Bisogna cercare di comunicare adeguatamente i vantaggi della tecnologia vocale, insieme alla spiegazione completa di ciò che viene raccolto e come viene usato.

Su questo fronte siamo molto indietro.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *